Nebulizzazione dell'acqua

Nebulizzazione dell'acqua

LA NEBULIZZAZIONE DELL’ACQUA
Quando una leggera brezza di vento ci sfiora la pelle avvertiamo una sensazione di fresco. L'aria fa evaporare le particelle di acqua presenti sulla nostra pelle per mezzo del calore fornito dal nostro corpo. Questo fenomeno si chiama raffrescamento per evaporazione o "adiabatico".
Pressurizzando l'acqua per mezzo di una pompa ad alta pressione, attraverso i nostri ugelli nebulizzatori brevettati, siamo in grado di creare una nebbia ultra fine composta da milioni di goccioline della dimensione media inferiore ai 10 micron.
Queste goccioline ultra fini, evaporando, assorbono rapidamente l'energia (calore) presente nell'ambiente circostante e diventano vapore acqueo (gas). L'energia (calore) impiegata nella trasformazione dell'acqua in gas è sottratta all'ambiente, determinando così un abbassamento di temperatura dell'aria.
L’efficacia globale del sistema dipende dai livelli di temperatura e di umidità esistenti. Con l’alzarsi della temperatura (ideale è tra i 25 e i 45 gradi) e l’abbassarsi dei livelli di umidità (oltre il 90% la prestazione è marginale, tra il 40 e il 90% è buona e inferiore al 40% è eccellente) i risultati del sistema possono essere davvero incredibili!

I numerosi vantaggi derivanti dall’installazione di un impianto di raffreddamento a nebbia sono:
• favorire il benessere combattendo afa e alte temperature;
• donare al paesaggio un’atmosfera fresca e suggestiva;
• allontanare gli insetti volanti (la nebbia li infastidisce perché riesce a bagnare le loro ali);
• neutralizzare i cattivi odori;
• rimuovere polvere e polline;
• migliorare la qualità dell’aria, diffondendo essenze profumate;
• umidificare ambienti con aria troppo secca.

Tutto questo si ottiene con un basso consumo energetico.

L’impianto di nebulizzazione è costituito da un gruppo pompa ad alta pressione che spinge l’acqua fino a  70 bar. L’acqua pressurizzata viene poi distribuita attraverso tubazioni in polyamide oppure ventilatori dotati di una ghiera portaugelli, opportunamente installati nei pressi della zona da trattare, e diffusa attraverso ugelli con diametro di 2-4 micron. Viene utilizza l’acqua fornita dell’acquedotto, filtrata da due filtri di 5 e 1 micron, al fine di eliminare eventuali impurità.
I nostri sistemi di nebulizzazione, grazie alla struttura modulare, all’utilizzo di raccorderia a innesto e alla ridotta dimensione di ugelli e linee, permettono un’installazione agevole e veloce.
Per la loro particolare conformazione, gli ugelli sono completamente ripulibili e gli interventi di manutenzione sono estremamente limitati, dato che i componenti non sono soggetti a particolari usure.

Installazione ed esecuzione di impianti di raffreddamento a nebbia- consigli utili

L’installazione e l’esecuzione dell’impianto devono essere effettuati da personale specializzato in conformità con le normative vigenti.
Per i collegamenti idraulici possono essere utilizzati solo raccordi in ottone o acciaio inossidabile. Non vanno utilizzati raccordi per tubature in acciaio galvanizzato perché potrebbe formarsi facilmente della ruggine che rischierebbe di provocare danni alla pompa e agli ugelli. Le linee idrauliche e di nebulizzazione vanno pulite per evitare che vi siano residui e condizione ideale sarebbe anche il preliminare trattamento dell’acqua prima del suo impiego per l’impianto di nebulizzazione.
Il tubo che collega il gruppo compressore alle linee di nebulizzazione dovrebbe essere il più corto possibile per evitare cali di pressione che impedirebbero di produrre una buona nebulizzazione. L’elettropompa non deve mai essere situata al di sotto del livello del terreno dove si trova un impianto per lo scarico dell’acqua, perché se le tubature dovessero perdere si causerebbero allagamenti con conseguenti danni per la macchina, con rischi di incendio e corto circuito.
I filtri dell’alimentazione idrica vanno costantemente controllati e sostituiti una volta all’anno. Gli ugelli che nebulizzano l’acqua non vanno rivolti direttamente verso una superficie o un oggetto per non provocare condensa e umidità sulla superficie. Le linee di collegamento devono essere installate secondo pendenze che permettano lo scarico automatico. I tubi di collegamento devono scaricare verso l’elettropompa dove si apre una valvola di scarico quando si spegne l’impianto. Le linee di nebulizzazione dovrebbero scaricare verso la parte terminale dell’impianto dove sarebbe opportuno installare una seconda valvola di scarico automatica. Quando l’impianto si spegne si aprirà la valvola di scarico automatica alla fine della linea e scaricherà l’acqua restante. Inoltre una valvola di scarico automatica aggiuntiva nel punto più elevato dell’impianto permetterà l’ingresso d’aria nell’impianto e ridurrà i tempi di scarico. Invece, in fase di riempimento d’acqua, la valvola permetterà all’aria di fuoriuscire riducendo i tempi di riempimento.

Semplici, ma fondamentali alcuni consigli per l’installazione, il montaggio e il mantenimento della linea di nebulizzazione, la quale va posta attorno al perimetro dell’area da raffreddare. Questa linea forma una barriera protettiva di nebbia che separa l’area interessata dal calore esterno. Gli ugelli vanno posti a una distanza di 80 cm l’uno dall’altro per i sistemi montati tra i 2,4 e i 3 m. di altezza (la distanza va aumentata se i sistemi vengono montati più in basso). La pompa va localizzata il più vicino possibile alla sorgente di alimentazione idrica.
Deve essere posta molta attenzione nella misurazione del perimetro esterno della struttura o dell’area che si intende raffreddare e bisogna fare attenzione alla necessità di fornire nebbia a tutti i lati aperti delle aree coperte.
Il sistema va pulito con gli ugelli non montati (mentre l’acqua scorre per la pulizia, bisogna lasciare accesa la pompa per liberare la linea da possibili impurità). Gli ugelli e la valvola di scarico automatica vanno periodicamente puliti dal calcare o sostituiti, se necessario. L’olio della pompa deve essere sostituito dopo le prime 50 ore di lavoro e poi sistematicamente ogni 500 ore. Quando il sistema è a riposo gli ugelli e la valvola di scarico vanno conservati in un luogo asciutto.

Contattaci al Numero Verde +39 800 090 344

Tel. +39 02 96320893 • Email: info@sisteminebbia.com